Cerca nel sito:
ricerca
avanzata

Frasi Celebri...

Era un tipo molto socievole: cercava sempre di farsi delle amiche. Erano le amiche che non volevano farsi lui.

Anonimo 

Sondaggio:

Come va la vita con l'Euro?

Ottimo!
Come prima
Fatico ma imparer?
Porc... che macello!

visualizza risultati


 

La scoperta dei superconduttori ad alta Tc

 

Nel 1986 J. Georg Bednorz e K. Alex Muller nei laboratori IBM di Zurigo conducevano esperimenti su una particolare classe di ceramiche a base di ossido di rame, chiamate perovskiti. I due avevano sperimentato centinaia di differenti composti ossidi. Lavorando con ceramiche di lantanio, bario, rame e ossigeno essi trovarono evidenze di superconduttività a 35 K. Subito la comunità scientifica cominciò a lavorare con i nuovi materiali che si candidavano ad essere una nuova classe di superconduttori.

Nel febbraio del 1987 fu individuata una ceramica perovskite in grado di supercondurre a 90 K. Questa scoperta fu molto importante in quanto da quel momento divenne possibile usare come mezzo refrigerante l'azoto liquido, che ha punto di ebollizione a 77 K ed è sostanza comunissima e facile da produrre. Viste le temperature in gioco si cominciò ad indicare questi materiali come superconduttori ad alta temperatura critica (HTcS - High Critical Temperature Superconductors).

Attualmente gli studi scientifici si stanno concentrando maggiormente nel campo degli HTcS, proprio perché risulta più facile raffreddare i nuovi tipi di superconduttori.

 

 

 

successivo
–«  INDICE  »–

 

 

 

 
Powered by paper&pencil (carta&matita ) - Copyright © 2001-2017 Cataldo Sasso