Cerca nel sito:
ricerca
avanzata

Frasi Celebri...

Nulla costa meno alla passione del mettersi al di sopra della ragione.

Jean de La Bruy?re 

Sondaggio:

Con quale presentatrice/showgirl passereste una "notte di fuoco"?

Paola Barale
Patrizia Rossetti
Paola Perego
Licia Col?
Milli Carlucci
Gabriella Golia
Paola Saluzzi

visualizza risultati


 

La scoperta dei superconduttori ad alta Tc

 

Nel 1986 J. Georg Bednorz e K. Alex Muller nei laboratori IBM di Zurigo conducevano esperimenti su una particolare classe di ceramiche a base di ossido di rame, chiamate perovskiti. I due avevano sperimentato centinaia di differenti composti ossidi. Lavorando con ceramiche di lantanio, bario, rame e ossigeno essi trovarono evidenze di superconduttività a 35 K. Subito la comunità scientifica cominciò a lavorare con i nuovi materiali che si candidavano ad essere una nuova classe di superconduttori.

Nel febbraio del 1987 fu individuata una ceramica perovskite in grado di supercondurre a 90 K. Questa scoperta fu molto importante in quanto da quel momento divenne possibile usare come mezzo refrigerante l'azoto liquido, che ha punto di ebollizione a 77 K ed è sostanza comunissima e facile da produrre. Viste le temperature in gioco si cominciò ad indicare questi materiali come superconduttori ad alta temperatura critica (HTcS - High Critical Temperature Superconductors).

Attualmente gli studi scientifici si stanno concentrando maggiormente nel campo degli HTcS, proprio perché risulta più facile raffreddare i nuovi tipi di superconduttori.

 

 

 

successivo
–«  INDICE  »–

 

 

 

 
Powered by paper&pencil (carta&matita ) - Copyright © 2001-2019 Cataldo Sasso