Cerca nel sito:
ricerca
avanzata

Frasi Celebri...

Morte. Distruzione. Malattie. Orrore. La guerra e' tutto questo. Tutto cio' la rende una cosa da evitare.

da "Star Trek" 

Sondaggio:

Qual'? la canzone pi? bella di Battisti?

Amarsi un po'
I giardini di marzo
Emozioni
Pensieri e parole
Fiori rosa fiori di pesco
Acqua azzurra, acqua chiara
Mi ritorni in mente
Non ? Francesca
Ancora tu
Un'avventura
Si viaggiare
Altro

visualizza risultati


 

L'effetto Meissner

 

Un campo magnetico è, in sostanza, una deformazione dello spazio dal punto di vista elettrostatico. Un campo magnetico è la naturale manifestazione di una particolare classe di materiali chiamati ferromagnetici. Esso può essere anche generato da una corrente elettrica che fluisce all'interno di un conduttore. In tal caso viene più propriamente detto campo elettromagnetico.

Un qualunque conduttore che immerso in un campo magnetico esterno non induce cambiamenti nel campo magnetico stesso e si oppone alla crescita del campo al suo interno, è detto diamagnetico. Quando poniamo un superconduttore raffreddato sotto Tc entro un campo magnetico, esso si comporta proprio da diamagnetico. Infatti, in un sottile strato interno, ma prossimo alla superficie, si generano "supercorrenti" che schermano il campo magnetico e gli impediscono di penetrare.


Fig. 2.3
: il comportamento di un diamagnetico (a sinistra), e un superconduttore alla transizione di Tc (a destra).

 

Questa capacità si mantiene fino a un certo campo magnetico critico Bc, oltre il quale il superconduttore perde in ogni caso le sue due proprietà fondamentali: resistenza nulla e diamagnetismo "perfetto". Per tutti i superconduttori esiste una regione di temperature critiche e campi magnetici critici all'interno della quale superconducono. Questo fenomeno per cui il superconduttore espelle il campo magnetico, va sotto il nome di effetto Meissner.

 

 

successivo
–«  INDICE  »–

 

 

 

 
Powered by paper&pencil (carta&matita ) - Copyright © 2001-2019 Cataldo Sasso