Cerca nel sito:
ricerca
avanzata

Frasi Celebri...

Mi avete deluso. Come se, avendo trovato il Santo Graal, vi avessi visto scritto su Made in Japan.

Ida Omboni e Paolo Poli 

Sondaggio:

Quale telegiornalista trasmette pi? carica erotica?

M.Grazia Capulli
Lilli Gruber
Benedetta Parodi
Siria Magri
Tiziana Ferrario
M.Concetta Mattei
Tutte, anche quelle non elencate

visualizza risultati


 

Costanti letterali

All'interno delle espressioni e` possibile inserire direttamente dei valori, questi valori sono detti costanti letterali. La generica costante letterale puo` essere un carattere racchiuso tra apice singolo, una stringa racchiusa tra doppi apici, un intero o un numero in virgola mobile.

 

'a'       // Costante di tipo carattere
"a"       // Stringa di un carattere
"abc"     // Ancora una stringa

 

Un intero puo` essere:

  • Una sequenza di cifre decimali, eventualmente con segno;
  • Uno 0 (zero) seguito da un intero in ottale (base 8);
  • 0x o 0X seguito da un intero in esadecimale (base 16);

Nella rappresentazione in esadecimale, oltre alle cifre decimali, e` consentito l'uso delle lettere da "A" a "F" e da "a" a "f". Si noti che un segno puo` essere espresso solo in base 10, negli altri casi esso e` sempre + :

 

+45     // Costante intera in base 10,
055     // in base 8
0x2D    // ed in base 16

 

La base in cui viene scritta la costante determina il modo in cui essa viene memorizzata. Il compilatore scegliera` il tipo (Vedi tipi di dato) da utilizzare sulla base delle seguenti regole:

  • Base 10:
    il piu` piccolo atto a contenerla tra int, long int e unsigned long int

  • Base 8 o 16:
    il piu` piccolo atto a contenerla tra int, unsigned int, long int e unsigned long int

Si puo` forzare il tipo da utilizzare aggiungendo alla costante un suffisso costituito da u o U, e/o l o L: la lettera U seleziona i tipi unsigned e la L i tipi long; se solo una tra le due lettere viene specificata, viene scelto il piu` piccolo di quelli atti a contenere il valore e selezionati dal programmatore:

 

20       // intero in base 10
024      // 20 in base 8
0x14     // 20 in base 16
0x20ul   // forza unsigned long
0x20l    // forza long
0x20u    // forza unsigned

 

Un valore in virgola mobile e` costituito da:

  • Intero decimale, opzionalmente con segno;
  • Punto decimale;
  • Frazione decimale;
  • e o E e un intero decimale con segno;

L'uso della lettera E indica il ricorso alla notazione scientifica.
E` possibile omettere uno tra l'intero decimale e la frazione decimale, ma non entrambi. E` possibile omettere uno tra il punto decimale e la lettera E (o e) e l'intero decimale con segno, ma non entrambi.
Il tipo scelto per rappresentare una costante in virgola mobile e` double, se non diversamente specificato utilizzando i suffissi F o f per float, o L o l per long double. Esempi:

 

.0       // 0 in virgola mobile
110E+4   // 110 * 10000 (10 elevato a 4)
.14e-2   // 0.0014
-3.5e+3  // -3500.0
3.5f     // forza float
3.4L     // forza long double

 

 

successivo
–«  INDICE  »–

 

 

 

 
Powered by paper&pencil (carta&matita ) - Copyright © 2001-2019 Cataldo Sasso