Cerca nel sito:
ricerca
avanzata

Frasi Celebri...

Non ? sufficiente essere spiritosi: bisogna anche avere abbastanza spirito per evitare di averne troppo.

Andr? Maurois 

Sondaggio:

La Ferrari ?...

Una leggenda
La storia
Schumacher
L'auto per eccellenza
Un sogno

visualizza risultati


 

Variabili e costanti

Siamo ora in grado di dichiarare variabili e costanti. La sintassi per la dichiarazione delle variabili e`

< Tipo > < Lista Di Identificatori > ;

Ad esempio:

 

int a, b, B, c;
signed char Pippo;
unsigned short Pluto; // se omesso si intende int

 

Innanzi tutto ricordo che il C++ e` case sensitive, cioe` distingue le lettere maiuscole da quelle minuscole, infine si noti il punto e virgola che segue sempre ogni dichiarazione.
La prima riga dichiara quattro variabili di tipo int, mentre la seconda una di tipo signed char. La terza dichiarazione e` un po' particolare in quanto apparentemente manca la keyword int, in realta` poiche` il default e` proprio int essa puo` essere omessa; in conclusione la terza dichiarazione introduce una variabile di tipo unsigned short int. Gli identificatori che seguono il tipo sono i nomi delle variabili, se piu` di un nome viene specificato essi devono essere separati da una virgola.

E` possibile specificare un valore con cui inizializzare ciascuna variabile facendo seguire il nome dall'operatore di assegnamento = e da un valore o una espressione che produca un valore del corrispondente tipo:

 

int a = -5, b = 3+7, B = 2, c = 1;
signed char Pippo = 'a';
unsigned short Pluto = 3;

 

La dichiarazione delle costanti e` identica a quella delle variabili eccetto che deve sempre essere specificato un valore e la dichiarazione inizia con la keyword const:

 

const a = 5, c = -3; // int e` sottointeso
const unsigned char d = 'a', f = 1;
const float g = 1.3;

 

 

successivo
–«  INDICE  »–

 

 

 

 
Powered by paper&pencil (carta&matita ) - Copyright © 2001-2019 Cataldo Sasso