Cerca nel sito:
ricerca
avanzata

Frasi Celebri...

Creare ? dare una forma al proprio destino.

Albert Camus 

Sondaggio:

Quale sistema operativo preferite?

Linux
Windows
DOS
MacOs
UNIX

visualizza risultati


 

Caratteristiche comuni: pulsanti, barre dei menu, barre di scorrimento

Anche se X è un'interfaccia grafica utente, è molto irregolare: è impossibile sapere a priori come funziona uno qualsiasi dei suoi componenti, perché ognuno può essere riconfigurato, modificato e persino sostituito. Ne abbiamo già incontrato un caso: i vari gestori di finestre, ciascuno dei quali è altamente configurabile.

Un'altra causa di questa irregolarità è il fatto che le applicazioni per X sono costruite usando delle cose che si chiamano "insiemi di widget". Nelle distribuzioni standard sono inclusi gli "Athena widget" sviluppati al MIT, che vengono comunemente usati nelle applicazioni liberamente distribuibili; hanno lo svantaggio che non sono particolarmente belli a vedersi e sono in qualche modo più difficili da usare di altri widget.

L'altro insieme di widget conosciuto è "Motif". Motif è un insieme di widget commerciale, simile all'interfaccia utente usata per Microsoft Windows. Molte applicazioni commerciali usano gli widget Motif, come anche alcune applicazioni liberamente distribuibili. Il noto Web browser netscape usa Motif. Proviamo a vedere gli elementi più comuni che si incontrano.

Pulsanti

I pulsanti sono in genere le cose più facili da usare. Si richiama un pulsante posizionandoci sopra il cursore del mouse e cliccando (premendo e lasciando immediatamente il tasto del mouse) sul tasto sinistro del mouse. I pulsanti di Athena e di Motif sono funzionalmente la stessa cosa, anche se hanno un aspetto diverso.

Barre dei Menu

Una barra dei menù è un insieme di comandi accessibili usando il mouse. Come esempio, la barra dei menù di emacs è mostrata in figura 3. Ogni parola è il titolo di una categoria di comandi. File comprende i comandi che aprono file nuovi e salvano i file. Per convenzione, è anche la categoria che contiene il comando per uscire dal programma.

Per accedere ad un comando, spostate il cursore del mouse su una determinata categoria (come File), premete il tasto sinistro del mouse e tenetelo premuto. Verrà mostrata una varietà di comandi. Per sceglierne uno, spostateci sopra il cursore e lasciate il tasto sinistro. Alcune barre dei menù vi lasciano cliccare su una categoria, se è questo il caso, cliccare su una categoria terrà aperto il menù finché non cliccate su un comando, su un altro menù o fuori della barra (indicando che non vi interessa avviare un comando particolare).

Fig.3: emacs cambierà la sua barra dei menù a seconda del tipo di file su cui state lavorando. Ecco una possibile barra dei menù.


Barre di scorrimento

Una barra di scorrimento è un metodo che permette di visualizzare solo una parte del documento, mentre il resto rimane fuori dello schermo. Ad esempio, la finestra di xterm in figura 4 mostra solo una terza parte del testo disponibile. È facile vedere quale parte del testo disponibile viene visualizzata: la parte scura della barra di scorrimento è relativa sia alla posizione che alla quantità di testo visualizzato.

Fig.4: A sinistra della finestra xterm è visibile una barra di scorrimento di tipo Athena. Sulla finestra di Netscape è visibile una barra di scorrimento di tipo Motif.

 

Se il testo viene visualizzato per intero, tutta la barra di scorrimento è scura. Se viene visualizzata la metà centrale del testo, è scura la metà centrale della barra di scorrimento. Si può avere una barra di scorrimento verticale a sinistra o a destra del testo, e una orizzontale sopra o sotto, a seconda dell'applicazione.

Barre di scorrimento Athena

Le barre di scorrimento di tipo Athena operano in maniera diversa da quelle degli altri sistemi operativi a finestre. Per scorrere il testo verso l'alto (cioè per mostrare il materiale che sta sopra quello correntemente visibile) si può cliccare sul pulsante destro in qualsiasi punto della barra di scorrimento. Per scorrere verso il basso, cliccate con il pulsante sinistro in qualsiasi punto della barra.

Si può anche saltare ad un punto particolare del materiale mostrato cliccando con il pulsante centrale del mouse in un qualsiasi punto della barra di scorrimento. In questo modo nella finestra viene visualizzato il materiale che si trova a quel punto del documento.

Barre di scorrimento Motif

Le barre di scorrimento Motif funzionano più o meno come quelle del Macintosh o di Microsoft Windows. Un esempio si trova a destra in figura 4. Notate che in aggiunta alla barra, ci sono delle frecce sopra e sotto la barra stessa; vengono usate per i piccoli movimenti: cliccando su una di esse con il pulsante destro o centrale del mouse si farà scorrere una piccola quantità di testo (come una linea); il pulsante sinistro non ha effetto.

Quello che succede cliccando all'interno della barra di scorrimento con le barre Motif è molto diverso rispetto alle barre Athena. Il pulsante destro non ha effetti. Cliccando con il sinistro sopra la posizione corrente il testo scorre verso l'alto. In modo simile, cliccando sotto la posizione corrente il testo scorre verso il basso. Cliccando e tenendo il pulsante sinistro sulla posizione corrente permette di spostare a piacere la barra; rilasciando il pulsante sinistro si posiziona la finestra.

Cliccare sul pulsante centrale in qualsiasi punto della barra farà saltare immediatamente a quella posizione, come per il pulsante centrale delle barre Athena, ma invece di iniziare a mostrare i dati alla posizione cliccata, quella posizione viene presa come punto centrale dei dati da mostrare.

 

successivo
–«  INDICE  »–

 

 

 

 
Powered by paper&pencil (carta&matita ) - Copyright © 2001-2019 Cataldo Sasso