Cerca nel sito:
ricerca
avanzata

Frasi Celebri...

E' una sventura non essere amati; ma e' un affronto non esserlo pi?.

Marcel Proust 

Sondaggio:

Windows XP ?...

Un grande affare
Il Sistema Operativo migliore sul mercato
Bello, ma niente di eccezionale
L'ennesima fregatura Microsoft
Una ciofeca peggiore dei suoi predecessori
Preferisco non commentare...

visualizza risultati


 

Come essere ancora più efficienti

Gli utenti esperti di Emacs sono fanatici dell'efficienza. In effetti, perderanno spesso un sacco di tempo per cercare dei modi per essere più efficienti! Anche se non voglio che succeda anche a voi, ecco alcuni facili suggerimenti per diventare un utente di Emacs più bravo.

Talvolta gli utenti esperti fanno sentire i novellini degli scemi perché non conoscono questi trucchi: per qualche strana ragione, la gente diventa quasi "religiosa" per usare Emacs "correttamente"; condannerei questo tipo di elitarismo, se non ne fossi colpevole anche io. Ecco qui:

Quando vi spostate nel testo, usate il modo più veloce. Sapete che C-f sta per forward-char (avanti di un carattere), riuscite ad indovinare che M-f sta per forward-word (avanti di una parola)? C-b sposta indietro di un carattere. Cosa farà M-b? E non è tutto: vi potete spostare in avanti di una frase alla volta con M-e, se alla fine di una frase mettete almeno due spazi dopo il punto finale (altrimenti Emacs non si accorge di dove finisce la frase e ne inizia un'altra). M-a sposta indietro di una frase. Se vi ritrovate ad usare C-f multipli per arrivare alla fine della linea, vergognatevi e la prossima volta usate C-e, e C-a per andare all'inizio della linea. Se usate molti C-n per spostarsi in giù schermata per schermata, vergognatevi e d'ora in poi usate C-v. Se usate ripetutamente C-p per scorrere in alto di parecchie pagine, vergognatevi di farvi vedere in pubblico ed usate M-v.

Se siete quasi alla fine di una linea e vi accorgete che avete sbagliato qualcosa all'inizio della linea, non usate Backspace o Canc per tornare indietro... dovreste cancellare delle intere parole scritte bene! Invece, usate delle combinazioni di M-b, C-b, e C-f per spostarsi sull'errore, correggetelo, e poi usate C-e per spostarvi di nuovo alla fine della linea.

Quando dovete digitare il nome di un file, non inseritelo mai tutto. Digitate abbastanza caratteri per identificarlo univocamente, e fate fare il resto al completamento di Emacs premendo o . Perché sprecare digitazioni se invece potete sprecare cicli di CPU?

Se state digitando del testo semplice, e il testo non vi va a capo, usate M-q, che corrisponde a fill-paragraph nelle normali modalità di testo. Vi "aggiusterà" il paragrafo come se foste andati a capo linea per linea a mano. M-q funziona solo da dentro il paragrafo, o dal suo inizio o dalla fine.

Qualche volta aiuta usare C-x u, (undo), che cercherà di annullare gli ultimi cambiamenti fatti. Emacs tira ad indovinare quanti passaggi annullare; di solito è molto intelligente. Richiamare il comando più volte annullerà sempre più comandi, finché Emacs non si ricorderà più quali cambiamenti sono stati fatti.

 

successivo
–«  INDICE  »–

 

 

 

 
Powered by paper&pencil (carta&matita ) - Copyright © 2001-2019 Cataldo Sasso