Cerca nel sito:
ricerca
avanzata

Frasi Celebri...

La televisione ? una forma di soliloquio.

Kenneth Clark 

Sondaggio:

Quale tra queste ? la pi? bella?

Monica Bellucci
Jennifer Lopez
Paola Barale
Selen
Sabrina Ferilli
Luisa Corna
Laura Freddi
Susanna Messaggio

visualizza risultati


 

Sintassi della classe

Il problema viene risolto introducendo una nuova sintassi per la dichiarazione di un tipo oggetto.
Un tipo oggetto viene dichiarato tramite una dichiarazione di classe, che differisce dalla dichiarazione di struttura sostanzialmente per i meccanismi di protezione offerti; per il resto tutto cio` che si applica alle classi si applica allo stesso modo alla dichiarazione di struttura senza alcuna differenza.
Vediamo dunque come sarebbe stato dichiarato il tipo Complex tramite la sintassi della classe:

 

class Complex {
  public:
    void Print();   // definizione eseguita altrove!

    /* altre funzioni membro */

  private:
    float Re;       // Parte reale
    float Im;       // Parte immaginaria
};

 

La differenza e` data dalle keyword public e private che consentono di specificare i diritti di accesso alle dichiarazioni che le seguono:

  • public: le dichiarazioni che seguono questa keyword sono visibili sia alla classe che a cio` che sta fuori della classe e l'invocazione (selezione) di uno di questi campi e` sempre possibile;

  • private: tutto cio` che segue e` visibile solo alla classe stessa, l'accesso ad uno di questi campi e` possibile solo dai metodi della classe stessa;

come mostra il seguente esempio:

 

Complex A;
Complex * C;

A.Re = 10.2;           // Errore!
C -> Im = 0.5;         // Ancora errore!
A.Print();             // Ok!
C -> Print()           // Ok!

 

Ovviamente le due keyword sono mutuamente esclusive, nel senso che alla dichiarazione di un metodo o di un attributo si applica la prima keyword che si incontra risalendo in su; se la dichiarazione non e` preceduta da nessuna di queste keyword, il default e` private:

 

class Complex {
    float Re;       // private per
    float Im;       // default
  public:
    void Print();

    /* altre funzioni membro*/
};

 

In realta` esiste una terza categoria di visibilita` definibile tramite la keyword protected (che pero` analizzeremo quando parleremo di ereditarieta`); la sintassi per la dichiarazione di classe e` dunque:

class <NomeClasse> {
  public:
    <membri pubblici>
  protected:
    <membri protetti>
  private:
    <membri privati>
};           // notare il punto e virgola finale!

Non ci sono limitazioni al tipo di dichiarazioni possibili dentro una delle tre sezioni di visibilita`: definizioni di variabili o costanti (attributi), funzioni (metodi) oppure dichiarazioni di tipi (enumerazioni, unioni, strutture e anche classi), l'importante e` prestare attenzione a evitare di dichiarare private o protected cio` che deve essere visibile anche all'esterno della classe, in particolare le definizioni dei tipi di parametri e valori di ritorno dei metodi public.

 

 

successivo
–«  INDICE  »–

 

 

 

 
Powered by paper&pencil (carta&matita ) - Copyright © 2001-2019 Cataldo Sasso